La camera di elettrolisi è il cuore dell’ECAIA ionizer. Qui l'acqua viene ionizzata e acquisisce tutte quelle proprietà che caratterizzano l’acqua alcalina.

Le camere di elettrolisi presentano enormi differenze qualitative, che un profano può non individuare immediatamente. La camera è montata saldamente all'interno dell'apparecchio, posizione che forse spiega perché spesso si risparmia su questa parte. Una camera di ionizzazione di qualità scadente, tuttavia, può avere gravi conseguenze per l'acqua filtrata.

Per la produzione dell’ECAIA ionizzatore vengono utilizzati solo componenti di altissima qualità. Anche i materiali vengono lavorati nel pieno rispetto dei più elevati standard per la produzione di dispositivi medici.

L‘ECAIA ionizer L’ECAIA ha una camera di ionizzazione dotata di 7 speciali elettrodi di titanio (purezza: 99,99%), con un generoso rivestimento in platino. Il titanio è lucido, di colore bianco-metallico, leggero, compatto, duttile, resistente alla corrosione ed alle alte temperature. È quindi particolarmente adatto per applicazioni che richiedono elevata resistenza alla corrosione, robustezza e leggerezza. Il platino è un metallo di transizione argenteo, molto forte e relativamente morbido. Con una durezza di 4,3 (secondo la scala di Mohs) è più stabile dell’oro ed è spesso usato per le montature di pietre preziose. Tuttavia la qualità degli elettrodi è determinata non solo dai materiali utilizzati, ma soprattutto dalla tecnologia impiegata nella lavorazione. Per gli elettrodi dell’ECAIA ionizer è stato utilizzato un procedimento particolarmente complesso: la galvanostegia (detta anche elettroplaccatura, comunemente chiamata anche galvanizzazione). L’oggetto da placcare viene ricoperto di platino uniformemente su tutti i lati. Più a lungo l'oggetto rimane nel bagno, maggiore è l’esposizione alla corrente elettrica, maggiore è la forza con cui viene attratto lo strato di platino. Gli elettrodi nell’ECAIA ionizer sono infatti rivestiti da uno strato di platino particolarmente spesso. Questo assicura che gli elettrodi restino protetti a lungo e che il titanio puro non entri in contatto con l'acqua. Si tratta di una differenza sottile, ma essenziale rispetto ai tradizionali ionizzatori d'acqua. Anche se altri produttori pubblicizzano l'impiego di piastre di metalli conosciuti e preziosi, generalmente la lavorazione non viene effettuata con un processo galvanico, al contrario. Di solito il platino viene semplicemente spruzzato sugli elettrodi. Le conseguenze sono disastrose: col tempo, il platino si scioglie e così l'elettrodo, di titanio puro e non trattato, viene a contatto con l'acqua potabile. Un'altra differenza rispetto ai modelli attuali è che le piastre di titanio nell’ECAIA ionizer non sono stampate a rete per cui, se necessario, possono essere facilmente ripulite dal calcare.

Grazie ai pregiati materiali impiegati ed al rivestimento ottenuto mediante galvanizzazione, gli elettrodi presentano le seguenti caratteristiche: elevata efficienza dovuta ad una bassa resistenza elettrica, eccellente resistenza alla corrosione, durata eccezionale, trasmissione di tensione elettrica stabile, nessun pericolo di inquinamento e peso ridotto.

In questa immagine si vedono gli elettrodi in titanio rivestiti di platino dell’ECAIA ionizer dopo diversi mesi di utilizzo. Non presentano incrostazioni perché il sistema di pulizia degli elettrodi, completamente automatico e brevettato, è molto affidabile. Le piastre e gli spinotti sono ricavati da un unico pezzo. Sono anche completamente rivestiti di platino senza soluzione di continuità.

Grazie all'intensa attività di ricerca condotta insieme con i nostri ingegneri coreani, sappiamo che anche un altro criterio è cruciale per l'efficienza della ionizzazione. In numerosi test si è riscontrato che, oltre al numero, alla superficie totale ed all’intensità della corrente gioca un ruolo importante anche la distanza fra gli elettrodi. C’è di più: 7 elettrodi perfettamente posizionati e dimensionati possono essere molto più efficienti di 9 o più elettrodi, come viene spesso pubblicizzato!

La ricerca ci pone in vantaggio. Le unità di elettrolisi perfettamente coordinate consentono di ottenere la massima performance in termini di ionizzazione di acqua filtrata.

La camera di elettrolisi è stata realizzata nel rispetto dello standard GMP per la fabbricazione di dispositivi medici.

Questo sito utilizza i cookie. Utilizzando il sito, accettando le sue offerte e continuando la navigazione, ne accetti l’utilizzo cookie. È possibile modificarli nelle impostazioni del browser.